Magione: cadavere in auto bruciata vicino al cimitero, ipotesi suicidio

Il ritrovamento nei pressi del cimitero del comune del perugino. Si tratta di un 56enne del posto. Il sindaco: "Era una persona assolutamente tranquilla, amante del lavoro e della famiglia".

È stato identificato l’uomo rinvenuto cadavere questa mattina intorno alle 7 all'interno di un'auto data alle fiamme vicino al cimitero di Magione, in provincia di Perugia.

La vettura incendiata era stata notata da un passante che ha poi chiamato vigili del fuoco e carabinieri. Secondo i primi accertamenti l’uomo deceduto, M.V., è un 56enne del posto e sulla cause della morte gli investigatori non tralasciano per ora nessuna ipotesi, anche se quella di un tragico ed estremo gesto volontario appare più probabile.

Il sindaco di Magione, Massimo Alunni Proietti all’Agi dice:

"Era un mio coetaneo una persona assolutamente tranquilla, amante del lavoro e della famiglia. La nostra comunità è scossa".

L'uomo, impiegato come metalmeccanico in un'azienda della zona, si sarebbe suicidato con del liquido infiammabile con cui si sarebbe dato fuoco dopo essersi chiuso nella sua autovettura. A coordinare le indagini è il pm di Perugia Claudio Cicchella.


© Foto TM News - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail