Christopher Hitchens e la tortura del waterboard

La notizia è di qualche giorno fa, ma vale la pena di tornarci. Christopher Hitchens di Vanity Fair decide di sottoporsi al waterboard, la singolare tortura utilizzata per esempio a Guantanamo per far confessare prigionieri poco disposti a collaborare. Ne avevamo parlato anche in passato, ma il video vale la pena di riguardarselo, insieme a questo commento sull'Huffington Post. Non deve essere una sensazione piacevole, quella di morire annegati.

  • shares
  • Mail