Omicidio Yara Gambirasio, il pm Letizia Ruggeri querela Daniele Belotti per diffamazione

il pm di Bergamo Letizia Ruggeri

L'aveva annunciato, ora l'ha fatto: il pm di Bergamo Letizia Ruggeri, che da più di un anno indaga sul caso dell'omicidio di Yara Gambirasio, ha deciso di querelare per diffamazione l'assessore leghista Daniele Belotti, promotore di una raccolta di firme - tra primi cittadini, consiglieri provinciali di Bergamo, consiglieri regionali della Lombardia e parlamentari bergamaschi - per chiedere la sostituzione del pm o in alternativa l'affiancamento di un pm di provata esperienza e capacità.

A distanza di mesi la polemica non si è affievolita e Belotti ha partecipato a diverse trasmissioni televisive per ribadire il concetto: "sono stati segnalati, anche da diversi esponenti delle forze dell’ordine, troppi errori nel coordinamento di queste indagini […] Per più di un anno nessuno, nonostante i gravi errori, ha criticato, ma ora, di fronte a risultati inesistenti e all’ostracismo nei confronti del perito e del legale incaricati dalla famiglia Gambirasio, è opportuno che qualche rappresentante istituzionale, al di là dei colori politici, sollevi la questione".

Da qui la decisione del pm, assistito dall'avvocato Roberto Bruni, di passare per vie legali. La risposta di Belotti non si è fatta attendere: il consigliere ha fatto un passo indietro sull'aver definito il pm "di basso profilo tecnico e morale" ma ha ribadito di aver tutto il diritto di criticare l'operato dei magistrati, soprattutto di fronte ad un caso, come quello di Yara, che ha avuto ed ha tuttora un forte impatto sull'opinione pubblica. Voi che ne pensate?

Via | L'Eco Di Bergamo

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: