Droga, Taranto - operazione Monkey Business: 44 arresti. In manette fratelli Scialpi


Droga e armi arrivavano dall’Albania a Taranto per conto di un’organizzazione criminale che secondo gli inquirenti sarebbe stata capeggiata dai fratelli Cosimo e Maria Scialpi. L’operazione Monkey Business, scattata stamane, ha interessato soprattutto il rione Tamburi di Taranto - la base era nella zona «Case e parcheggio» - ma 8 dei dei 44 arresti disposti dal Gip di Lecce su richiesta della Dda sono stati eseguiti nel barese, a Noci e Bitonto.

In carcere, per il presunto traffico di droga e armi, oltre a Maria Scialpi sono finite altre 9 donne. La droga, hanno ricostruito i carabinieri, dall'Albania arrivava prima a Bari e poi a Taranto. Lo stupefacente veniva smerciato in città ma anche smistato nelle province di Brindisi e Lecce, fino a giungere in Basilicata (Matera) e Calabria (Cosenza).

Nel blitz sono stati impegnati 150 carabinieri, unità cinofile e un elicottero. Contestualmente agli arresti sono stati sequestrati beni per un milione di euro circa.

  • shares
  • Mail