Perugia, rapina in villa con stupro: fermati altri due romeni

Resina

E' salito a tre, in pochi giorni, il numero delle persone fermate in relazione alla rapina con stupro avvenuta il 4 febbraio in una villetta di Resina, frazione di Perugia.

Si tratta di tre cittadini romeni. Uno, un ragazzo di 27 anni considerato il basista della rapina, è finito in manette nei giorni scorsi, mentre i sue due complici sono stati arrestati in queste ultime ore dai carabinieri del Comando provinciale di Perugia.

Sarebbero stati proprio questi ultimi due, stando a quanto ricostruito dai militari, ad introdursi nell'abitazione. Armati e col volto coperto hanno atteso il ritorno del proprietario e, nell'attesa, avrebbero violentato la donna presente in casa in quel momento, una 50enne originaria del sud America.

All'arrivo del proprietario e della sua compagna, figlia della donna violentata, i due banditi si sono fatti consegnare la chiave della cassaforte ed hanno legato tutti i presenti coi fili dei caricabatteria dei telefoni cellulari. Poi, dopo aver prelevato contanti ed oggetti di valore - per un valore di circa 20 mila dollari - sono fuggiti.

Via | La Nazione

  • shares
  • Mail