Delitto Melania Rea: iniziata l’udienza per Salvatore Parolisi


Al via, a Teramo, l’udienza che dovrà decidere sulla richiesta di rito abbreviato avanzata dai legali di Salvatore Parolisi, imputato per l’omicidio della moglie Melania Rea. La donna, secondo l’accusa, venne assassinata con 35 coltellate il 18 aprile scorso nel bosco delle Casermette di Ripe di Civitella.

L’udienza davanti al gup Marina Tommolini è iniziata poco prima di mezzogiorno. I legali di Parolisi hanno vincolato la richiesta di rito abbreviato - che prevede uno sconto di un terzo della pena se condannati - a una superperizia sull'ora della morte di Melania.

Parolisi, lo ricordiamo, rischia l’ergastolo, pena massima per le accuse che pendono su di lui: omicidio volontario aggravato e vilipendio di cadavere. La famiglia Rea, con una memoria difensiva depositata la settimana scorsa dall’avvocato Mauro Gionni, ha spiegato perché vorrebbe che Parolisi venisse processato con rito immediato davanti alla Corte d’Assise.

Update (13:55) - Salvatore Parolisi sarà giudicato con il rito abbreviato. Così ha deciso il gup che ha accolto la richiesta di una nuova perizia medico-legale sull'ora della morte di Melania. L'udienza, che si è svolta a porte chiuse, è durata un'ora e 45 minuti.

Foto | ©TMNews

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: