Arrestato Giuseppe Polverino in Spagna


Giuseppe Polverino, 53 anni, presunto boss dell'omonimo clan di camorra con base a Marano è stato arrestato in Spagna dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli insieme a personale dell'Unidad Central Operativa della Guardia Civil. Polverino era inserito nell'elenco dei 100 latitanti più pericolosi ed era alla macchia dal 2006.

Insieme al boss imprenditore - con un impero economico stimato in un miliardo di euro - è stato tratto in arresto a Jerez de la Frontera (Andalusia), Raffaele Vallefuoco, 48 anni, considerato dagli inquirenti un elemento di spicco del clan.

Polverino avrebbe tentato di evitare la cattura mostrando una falsa carta d'identità. Anche Vallefuoco come Polverino era ricercato in tutta Europa, ad entrambi è stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare per associazione di tipo mafioso e associazione finalizzata al traffico e spaccio di stupefacenti aggravata dal metodo mafioso.

Il clan Polverino, attivo nell'area Nord di Napoli, era stato colpito tra dicembre e maggio dell’anno scorso da un’ondata di arresti e da un sequestro di beni per 27 milioni di euro.

Foto | ©TMNews

  • shares
  • Mail