'Ndrangheta a Milano: 23 arresti e sequestro di beni per 5 milioni

DIA

Ancora un blitz della Guardia di Finanza, a poche ore dall'ondata di sequestri ai danni del clan camorristico Terracciano. Stavolta l'oggetto dell'operazione è stato un gruppo di persone ritenute vicine alla 'ndrangheta, per la precisione alla cosca di Cittanova.

Ben 23 persone sono finite in manette tra Milano e l'Emilia-Romagna su richiesta del pm della Dda milanese Giuseppe D'Amico. Di queste, 22 sono state condotte in carcere e solo una è finita agli arresti domiciliari. Sono tutti accusati, a vario titolo, di riciclaggio, usura, estorsione, truffa, corruzione, sostituzione di persona, trasferimento fraudolento di valori, associazione a delinquere, furto aggravato, ricettazione ed evasione.

Nel corso dell'operazione la Guardia di Finanza ha sequestrato beni mobili ed immobili per un valore complessivo di 5 milioni di euro. Nelle stesse ore la 'ndrangheta è stata oggetto anche di un'altra operazione, condotta a Torino dalla DIA: sono stati sequestrati beni del valore di 10 milioni di euro.

Tra questi ci sono ville, abitazioni, aziende agricole e terreni edificabili ubicati in Piemonte, in Lombardia ed in Calabria, tutti acquistati coi proventi del narcotraffico.

Via | CN24
Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail