Omicidio a Marsala: imprenditore ucciso in un agguato in contrada Samperi

La mafia torna a sparare nel trapanese. La vittima è Baldassarre Marino, di 67 anni.

Omicidio a Marsala in provincia di Trapani dove questa mattina Baldassarre Marino, imprenditore di 67 anni con precedenti per mafia, è stato ucciso a colpi di fucile alla periferia della città. Il cadavere dell’uomo è stato ritrovato nella sua auto in contrada Samperi, accanto alla vettura è stata lasciata una corona di fiori a forma di croce.

L'agguato sarebbe avvenuto nella notte. Marino è stata raggiunto da diversi colpi al torace e alla gambe. Per gli inquirenti si tratta di un delitto di stampo mafioso, la malavita del trapanese avrebbe ricominciato a far parlare le armi. L’uomo probabilmente aveva appuntamento con il killer o con i killer. Forse per un incontro chiarificatore, che si è trasformato invece nella sua condanna a morte.

Più probabile che a sparare contro l’uomo sia stata più di una persona: i vetri dell'auto sono andati tutti in frantumi e il corpo è stato crivellato dai proiettili. Marino, una volta capite le intenzioni dei sicari, avrebbe tentato di allontanarsi con l’auto, inutilmente.

A dare l’allarme questa mattina sono stati i dipendenti di un’officina di contrada Samperi. Delle indagini si occupa la Squadra mobile di Marsala.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail