USA, partorisce nei bagni di un pub e uccide il neonato: arrestata 26enne

Ha dato alla luce il bimbo senza avvertire nessuno e l'ha soffocato. Ora rischia la pena di morte.

Ha dato alla luce un bimbo nei bagni di un pub di Bethlehem, in Pennsylvania, poi ha ucciso il neonato e come se nulla fosse accaduto è tornata a guardare l'incontro di wrestling in tv insieme agli amici. E' accaduto il 17 agosto e la giovane, una ragazza di 26 anni, è stata arrestata in queste ore con l'accusa di omicidio.

Amanda Catherine Hein si trovava insieme a tre amici allo Starters Pub quando si è recata in bagno ed è tornata dopo una quarantina di minuti coi vestiti sporchi di sangue. Ha rassicurato gli amici, dicendo che andava tutto bene, poi è uscita a fumare un sigaretta ed è tornata dentro a bere e concludere la serata come se nulla fosse accaduto, senza dire nulla a nessuno.

E' stato soltanto la mattina seguendo che si è scoperta la tragedia. Un dipendente del locale, dopo le segnalazioni di malfunzionamento dello scarico, ha notato un sacchetto nero nascosto nel serbatoio dello sciacquone. Lì, all'interno, c'era il corpo senza vita dell'infante.

L'autopsia ha confermato che si trattava di un bambino in perfetta salute, non prematuro, soffocato a morte e infine nascosto nel sacchetto. La giovane è stata rintracciata in pochi giorni e, messa di fronte all'evidenza, ha ammesso tutto, sottolineando di aver tenuto all'oscuro dei fatti amici e conoscenti.

Hein è stata arrestata con l'accusa di omicidio. Vista l'età dell'infante, se dovesse venir giudicata colpevole potrebbe anche essere condannata alla pena di morte, come previsto dalle leggi della Pennsylvania.

Via | Huffington Post
Foto | Facebook

  • shares
  • Mail