Catanzaro, guida SUV senza patente: romeno di 26 anni travolge e uccide 12enne

Catanzaro. Il cittadino romeno Andrei Valentin Epure ha investito e ucciso il 12enne Matteo Battaglia e ridotto in fin di vita il conducente di un'altra vettura.

Tragedia a Sellia Marina, piccolo comune in provincia di Catanzaro, dove intorno alle 7 di ieri un cittadino romeno di 26 anni, Andrei Valentin Epure, ha travolto e ucciso un bambino di 12 anni col proprio SUV, rigorosamente guidato senza patente.

Epure stava procedendo sulla statale 106 quando, per motivi ancora da chiarire, ha perso il controllo del mezzo ed è finito dritto tra le cassette di frutta e verdura del negozio del papà della giovane vittima. Il giovanissimo Matteo Battaglia si trovava proprio lì davanti, intento ad aiutare i suoi familiari, quando l'auto l'ha travolto in pieno.

Per il bimbo non c'è stato nulla da fare. All'arrivo dei soccorsi era già deceduto. Il fuoristrada non si è fermato lì e ha proseguito la sua folle corsa contro un'automobile che si trovava a passare di lì, ferendo gravemente l'uomo alla guida, ora ricoverato in gravi condizioni nell'ospedale di Catanzaro.

Praticamente illeso, se si esclude la frattura a una spalle, il conducente del SUV, prontamente arrestato con l'accusa di omicidio colposo e guida senza patente. Il 26enne era già noto alle forze dell'ordine e qualche mese fa si era visto ritirare la patente per guida in stato d'ebbrezza e non si era mai preoccupato di tornare in possesso del documento.

Ancora da chiarire se al momento della tragedia il giovane romeno fosse sotto l'effetto di alcolici o sostante stupefacenti. L'inchiesta è ancora in corso.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail