Castelnovo di Sotto: pensionato tenta di avvelenare la moglie e poi si suicida

L'insetticida era stato diluito nel vino. La donna, di 65 anni, è grave ma non sarebbe in pericolo di vita.

Un uomo di 69 anni, Alberto Montanari, ha tentato di avvelenare la moglie con un potente insetticida, senza riuscirci, poi ha ingerito lui stesso il veleno ed è morto.

È accaduto nella tarda mattinata di ieri a Castelnovo di Sotto, centro di 10.500 mila abitanti in provincia di Reggio Emilia.

Simona Balladini, 65 anni, prima di pranzo avrebbe bevuto a sua insaputa un bicchiere di vino in cui il marito aveva diluito l’insetticida. La donna è stata poi ricoverata all'ospedale di Reggio Emilia: sarebbe in gravi condizioni ma non in pericolo di vita.

Per il marito, un ex agricoltore in pensione, i soccorsi sono stati inutili, l’insetticida ingerito non gli ha lasciato scampo.

In base ai primi accertamenti ieri i coniugi avrebbero avuto una violenta lite, subito dopo, intorno a mezzogiorno, il figlio della coppia era stato chiamato al telefono dalle madre che lamentava un malore. Portata in ospedale la donna presentava tutti i sintomi di un avvelenamento.

Quando poi il figlio è tornato presso l’abitazione di famiglia ha scoperto il corpo senza vita del padre steso sul pavimento della sala da pranzo. I carabinieri in un deposito attrezzi hanno rinvenuto l’insetticida che con ogni probabilità è stato utilizzato dall’uomo. Indagano i carabinieri di Castelnovo di Sotto e i colleghi della stazione di Guastalla.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail