Misano Adriatico: colombiano ucciso con una coltellata alla gola

Arrestata una connazionale della vittima, nota negli ambienti della prostituzione.

Ci sarebbe un festino a base di sesso e cocaina all’origine dell’omicidio di un uomo di nazionalità colombiana, ucciso con una coltellata alla gola la scorsa notte in un appartamento di Villaggio Argentina, frazione di Misano Adriatico, nel riminese.

Ad assassinare l’uomo, colpito con un fendente che gli ha reciso la giugulare, sarebbe stata una giovane connazionale, nota negli ambienti della prostituzione. La donna dopo il delitto ha lei stessa telefonato al 112.

Al loro arrivo nell'abitazione i carabinieri hanno trovato l’uomo riverso sul pavimento, seminudo e in un lago di di sangue, e la ragazza completamente svestita, con chiari segni di percosse sul volto.

La donna è stata arrestata con l’accusa di omicidio. Non è ancora chiaro se in quell'appartamento di via Ernani al momento dei fatti fossero presenti un altro uomo e un’altra donna, i proprietari dell’abitazione. Di sicuro vicino l’uscio di casa sono state trovate tracce di cocaina. Le indagini continuano.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail