Norvegia, strage di Oslo e Utoya: Anders Breivik vuole iscriversi all'università

Lo stragista Anders Breivik ha presentato la domanda per iscriversi ad alcuni corsi dell'Università di Oslo. Deve scontare 21 anni di carcere per la strage in cui persero la vita 77 persone.

Anders Behring Breivik torna a far parlare di sè. L'estremista di destra, condannato a 21 anni di carcere per aver ucciso 77 persone durante le stragi di Oslo e Utoya del 22 luglio 2011, ha deciso di iscriversi all'università e per questo ha presentato domanda di iscrizione alla facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Oslo.

A confermare la notizia, diffusa dalla tv norvegese TV2 Nyhetkanalen, ci ha pensato il rettore della Facoltà, Ole Petter Ottersen, che ha però precisato come la richiesta dell'uomo sia ancora al vaglio.

In certi casi ai detenuti viene data la possibilità di studiare accedendo ad alcuni corsi universitari, ma il caso di Breivik pone problemi legati alla sicurezza.

Lo stragista, intenzionato a proseguire la sua lotta ideologica contro una società multiculturale nonostante la pesante condanna, vuole seguire soltanto alcune discipline che serviranno a completare il suo corso di studi, interrotto alle scuole superiori per lanciarsi nel mondo del lavoro.

Breivik, va da sé, non uscirà dal carcere per seguire le lezioni, ma seguirà i corsi per corrispondenza, sempre se la sua domanda verrà accettata.

Questo non è bastato a placare le polemiche nate dopo la diffusione della notizia. I professori dello stesso ateneo si sono detti sconvolti e stupiti dalla richiesta dello stragista, nonché allarmati dalle conseguenze che questo potrà avere sulla struttura anche in termini di sicurezza.

In molti, per ovvi motivi, hanno dichiarato di non voler avere nulla a che fare con Breivik, ma l'ultima parola spetta al rettore della facoltà.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail