Droga, operazione Costarica 2012: arresti a Bologna Pistoia e Pesaro

9 arresti e 35 perquisizioni su ordine del Gip di Bologna.

Aggiornamento 15.40 - A reggere il traffico di droga non era una organizzazione strutturata, ma un gruppo di "cani sciolti" dicono gli inquirenti, in grado però di rifornire di grossi quantitativi di coca, marijuana e anfetamine circa 200 clienti, a Bologna e sulla riviera emiliano-romagnola. La cocaina arrivava dal Costarica, con pacchi spediti via posta aerea. La destinazione finale era il campo nomadi di via Erbosa, alla periferia di Bologna, dove veniva smistata la droga da immettere poi sul mercato. Nell'operazione i carabinieri hanno sequestrato quasi mezzo chilo di cocaina, dodici piante di marijuana, una pistola detenuta illegalmente, contanti per 11mila euro e alcuni oggetti in oro che gli investigatori ritengono siano stati rubati.

Circa 170 carabinieri del comando provinciale di Bologna e del quinto reggimento carabinieri Emilia Romagna sono stati impegnati stamattina in un blitz antidroga che ha riguardato le città di Pesaro, Bologna e Pistoia.

Nove persone sono state arrestate, 35 in tutto le perquisizioni eseguite dai militari dell’Arma. Nel campo nomadi di via Erbosa a Bologna oltre a trovare cocaina e marijuana i carabinieri hanno rinvenuto anche del denaro contante, con ogni probabilità frutto dell'attività di spaccio.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip di Bologna, su richiesta della locale procura della Repubblica. L’operazione, denominata Costarica 2012, ha visto l’impiego di unità cinofile antidroga e di un elicottero del 13° Elinucleo carabinieri di Forlì.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail