Verona: picchiava madre e sorella invalida, arrestato 29enne

Dopo mesi di minacce e percosse l’uomo è stato raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere con permanenza in sezione di cura.

Da diversi mesi maltrattava e picchiava la madre anziana e la sorella invalida. Con questa accusa un 29enne italiano è finito in manette, arrestato dai carabinieri di Verona.

Secondo la ricostruzione dei militari dell’Arma era dallo scorso ottobre che l’uomo, dopo aver avuto una crisi di nervi, andava facilmente su di giri scagliandosi contro la madre, presa a calci pugni, fino ad arrivare persino a un tentativo di strangolamento.

Scatti d’ira, minacce e violenze domestiche che da sporadiche sarebbero diventate sempre più frequenti e che era costretta a subire anche la sorella dell’arrestato, invalida all'80%.

L’anziana madre ha trovato la forza per denunciare tutto ai carabinieri di Parona su consiglio di alcuni medici che durante una visita al 29enne avevano notato la rabbia con cui l’uomo si rivolgeva alla donna. Da lì sono partiti gli accertamenti fino all’arresto, ieri.

L’uomo è stato raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere con permanenza in sezione di cura per le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate dall'essere rivolte contro familiari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail