Regalbuto, tossicodipendente prende a picconate la madre. È gravissima

Un 36enne ha aggredito la madre con un piccone e poi i vicini che lo hanno fatto arrestare.

Non ha avuto pietà di sua madre, accecato dall'astinenza, e così Giuseppe Bonanno, un disoccupato di 36 anni, l'ha ridotta in fin di vita dopo averla aggredita con un piccone con il quale l'ha colpita alla testa.

Ora la donna, Francesca Piemonte, una casalinga di 61 anni, è ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale Cannizzaro di Catania mentre lui è stato arrestato e condotto nel carcere di Nicosia.

Il fatto è avvenuto ieri sera a Regalbuto, un paesino siciliano con poco più di 7mila abitanti in provincia di Enna. L'uomo, tossicodipendente in astinenza, ha chiesto dei soldi a sua madre che si è ovviamente rifiutata di darglieli, ma questo ha scatenato l'ira incontrollabile del figlio.

E dopo l'aggressione alla madre, Giuseppe Bonanno ha tentato di aggredire anche i vicini di casa che però hanno chiamato subito i carabinieri. Questi ultimi sono riusciti a bloccarlo mentre tentava di fuggire.

L'uomo è accusato di tentato omicidio, che potrebbe diventare omicidio volontario nel caso in cui sua madre non riesca a restare in vita.

(In aggiornamento)

  • shares
  • Mail