Mafia, colpo al mandamento Porta Nuova di Palermo: 30 persone fermate

Le indagini hanno permesso di ricostruire l'organizzazione interna del mandamento Porta Nuova e la sua attività criminale, tra estorsioni e traffico di droga.

Duro colpo al mandamento mafioso di Porta Nuova a Palermo, oggetto di una importante operazione condotta dalle prime ore di oggi dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale del capoluogo siciliano.

Il blitz, denominato Alexander, è scattata al termine di lunghe e delicate indagini che hanno permesso alle forze dell'ordine di accertare l'attività criminale del sodalizio, tuttora attivo nel traffico internazionale di stupefacenti, una delle attività più redditizie di sempre per la criminalità organizzata.

Gli inquirenti sono riusciti a identificare alcuni dei personaggi di punta del mandamento e ricostruirne le dinamiche e gli assetti interni e dalle prime ore di oggi hanno fatto scattare gli arresti: almeno 30 persone sono state fermate tra Palermo, Trapani e altre città italiane in esecuzione di ordini emessi dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo.

Gli indagati devono rispondere di associazione per delinquere di stampo mafioso e traffico internazionale di stupefacenti. La droga, è emerso nel corso delle indagini, arrivava direttamente dai Paesi produttore del Sud America e del Nord Africa.

Nel corso dell'operazione sono stati anche sequestrati beni mobili e immobili per una valore complessivo stimato intorno ai 3 milioni di euro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail