Fiumicino: sequestrati 22 chili di cocaina, 3 arresti

Roma: il carico di "bianca" che stava per entrare in Italia avrebbe prodotto guadagni illeciti per cinque milioni di euro.


Trasportavano 22 chili di cocaina purissima i tre corrieri della droga intercettati e arrestati questa mattina all’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino (Roma) dai finanzieri del comando provinciale e dal servizio di vigilanza antifrode dell'Agenzia delle dogane.

Se immesso sul mercato dello spaccio il carico di polvere bianca che stava per entrare in Italia avrebbe prodotto guadagni illeciti per qualcosa come cinque milioni di euro. A finire in manette un cittadino di nazionalità cipriota, uno di nazionalità ucraina, tutt’e due in arrivo da San Paolo del Brasile, e un'avvenente cittadina brasiliana proveniente da Fortaleza.

I due uomini avevano nascosto la cocaina in doppi fondi ricavati nei bagagli che avevano con loro. Senza troppa fantasia. Nel trolley del cipriota è stata trovata la maggior parte della droga, 15,5 chili; nel bagaglio dell’ucraino erano invece occultati circa 2,5 chili di bianca.

Altri 4 chili, sempre nascosti nel doppiofondo di un trolley, sono stati trovati alla donna brasiliana che al momento dei controlli aveva provato a spacciare il suo arrivo in Italia per una visita dettata da motivazioni religiose.

Tutti e tre gli arrestati, per l'accusa di traffico internazionale di stupefacenti, sono ora rinchiusi nel carcere di Civitavecchia a disposizione dell'autorità giudiziaria.

© Foto TMNews

  • shares
  • Mail