Misilmeri: cadavere carbonizzato
 e con le mani mozzate

Il corpo non è stata ancora identificato. In data 26 giugno risulta una denuncia di scomparsa di un ragazzo di 25 anni. Si attende l'esito dell'autopsia.

Un cadavere carbonizzato è stato rinvenuto questa mattina dai carabinieri in una campagna di contrada Giudici a Misilmeri, nel palermitano, in una zona isolata e non facilmente raggiungibile.

La macabra scoperta è avvenuta dopo una telefonata anonima ricevuta dal proprietario del terreno in cui è stato trovato il corpo. L’uomo ha poi avvisato i militari dell’Arma della locale stazione che sono giunti sul posto accompagnati dalla scientifica e dal medico legale che hanno eseguito i primi rilievi.

Il cadavere non è stato ancora identificato ma in base ai primi accertamenti aveva tutt’e due le mani amputate e il decesso risalirebbe massimo a due giorni fa. La salma giaceva sui resti di alcuni copertoni, probabilmente utilizzati per favorire la combustione.

Gli inquirenti dalla procura di Termini Imerese stanno controllando le denunce di persone scomparse negli ultimi giorni. In data 26 giugno risulta una denuncia di scomparsa di un ragazzo di 25 anni, con precedenti per furto, riporta Live Sicilia. Il corpo è ora nei locali dell’istituto di medicina legale del Policlinico di Palermo dove sarà effettuata l’autopsia.

© Foto TMNews

  • shares
  • Mail