Agenti Polfer Gianfranco Giommoni e Nicolò Runfolo condannati per violenza sessuale


Due agenti di polizia ferroviaria sono stati condannati anche in appello per l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una donna senza fissa dimora. Secondo la sentenza emessa dalla prima sezione della Corte d’appello di Palermo, che ha confermato le condanne di 4 anni a testa per i due imputati, il 4 marzo del 2000 i poliziotti Gianfranco Giommoni e Nicolò Runfolo, avrebbero abusato della donna in una stanza della sede della Polfer, all’interno della stazione di Palermo.

In base alla testimonianza ritenuta attendibile dai giudici Giommoni avrebbe palpeggiato e violentato la vittima, mentre Runfolo l’avrebbe palpeggiata. I due poliziotti hanno sempre negato le accuse.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail