Omicidio Sarah Scazzi: nuovo riesame per Sabrina Misseri e Cosima Serrano


Sono state annullate con rinvio le ordinanze di custodia cautelare in carcere per Sabrina Misseri e sua madre Cosima Serrano, cugina e zia di Sarah Scazzi, la 15enne uccisa ad Avetrana il 26 agosto del 2010. Le due donne rimangono comunque in carcere.

Così ha deciso la prima sezione penale della Corte di Cassazione che ha disposto un nuovo esame - da svolgersi davanti al Tribunale della libertà di Taranto - delle posizioni di Cosima e Sabrina che sono accusate del sequestro e dell’omicidio di Sarah.

Soddisfazione è stata espressa da parte degli avvocati Franco Coppi e Nicola Marseglia la cui tesi difensiva è stata accolta dalla Cassazione: «Ancora una volta le tesi dei giudici di Taranto non hanno retto - ha detto il professor Franco Coppi, legale di Sabrina -. È la seconda volta che la Cassazione rinvia le decisioni del Tribunale di Taranto. E in questo caso è stata proprio accolta la tesi difensiva sugli indizi di colpevolezza».

Via | Il Mattino

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: