Omicidio Carmela Rea: i pm di Teramo confermano l'arresto di Salvatore Parolisi

arrestoSalvatoreParolisi

La richiesta di arresto per Salvatore Parolisi, finito in carcere con l'accusa di aver ucciso la moglie Carmela Melania Rea, era stata firmata dai Pm di Ascoli Piceno che fino a quel momento si erano occupati delle indagini sul delitto.

Ora, dopo il trasferimento degli atti dell'inchiesta alla procura di Teramo, è arrivata anche la conferma dei magistrati teramani - il procuratore capo Gabriele Ferretti e i sostituti procuratori Davide Rosati e Greta Aloisi - che nel pomeriggio di ieri hanno firmato la richiesta di ordinanza di custodia cautelare in carcere per Parolisi.

A questo punto la parola spetta al gip Giovanni Cirillo che dovrà pronunciarsi sulla richiesta entro la mezzanotte del prossimo 6 agosto. Immediato il commento di Valter Biscotti, che difende Parolisi insieme al collega Nicodemo Gentile:

Non c'è niente di nuovo, Salvatore si discolperà in sede di riesame.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: