Bari, 100 ovuli di hashish nello stomaco: fermato all'aeroporto un 35enne spagnolo

ovuli di hashish

Aveva ingerito circa un chilogrammo di hashish, diviso in ben 100 ovuli e dall'aeroporto di Siviglia era riuscito ad arrivare a Bari. Poi, durante un contollo di routine, si è tradito.

Lui è un 35enne spagnolo, atterrato ieri mattina all'aeroporto "Karol Wojtyla" di Bari-Palese: fermato per un normale controllo, l'uomo ha cominciato ad agitarsi facendo così insospettire i militari.

Sono così state avviate verifiche più approfondite e alla fine il 35enne ha confessato. Dopo esser stato condotto in ospedale per permettergli di espellere i 100 ovuli di hashish che aveva ingerito, l'uomo è stato arrestato con l'accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti e rinchiuso nella casa circondariale di Bari.

Via | BariLive

  • shares
  • Mail