Giallo a Prato, trovati morti fidanzati Sara Baldi e Imad Merouane


Giallo a Prato dove ieri sono stati trovati morti nell’appartamento in cui abitavano Sara Baldi, pratese di 23 anni, e  Imad Merouane, marocchino di 27 anni. I due giovani erano fidanzati. I loro corpi, distesi su un materasso, presentavano diverse ferite di arma da taglio, il ragazzo aveva anche la testa fracassata.

Subito dopo la scoperta dei cadaveri ieri mattina il procuratore capo di Prato, Piero Tony, aveva detto:"Al momento tutte le ipotesi sono valide, dall'omicidio-suicidio, al doppio omicidio con i due che si sono accoltellati a morte a vicenda dopo un litigio. Ma anche alla presenza di una terza persona''. L'autopsia immediatamente disposta dovrà ora fare chiarezza sulle esatte cause della morte. In tutto l'appartamento sarebbero stati trovati schizzi di sangue.

I carabinieri hanno sequestrato nell'abitazione due coltelli, uno a serramanico e uno da cucina, e i telefoni cellulari di Sara, studentessa, e Imad che lavorava come imbianchino. Tutte le piste restano aperte, ma gli investigatori dopo i primi rilievi sarebbero orientati a escludere l’ipotesi dell’omicidio-suicidio. Nello stesso condominio, in via Ariosto, 5 anni fa ci fu un altro fatto di sangue: una donna uccise l'ex marito a colpi di pistola. 

Via | Nove da Firenze

  • shares
  • Mail