Messico: condannato a 3 anni El Ponchis, killer 14enne


È stato condannato a tre anni di reclusione in un istituto correzionale Edgar Jimenez Lugo, detto El Ponchis, il 14enne che ha confessato di aver sgozzato quattro persone per conto di un cartello della droga dello Stato di Morelos, in Messico. È il massimo della pena per i minorenni della sua età. El Ponchis era accusato di sequestro di persona, tortura, possesso di armi e droga, omicidio. Nato a San Diego, il 14enne venne arrestato a dicembre dell’anno scorso mentre cercava di prendere un aereo per gli States insieme alle sorelle di 19 e 21 anni.

Nel suo bagaglio a mano la polizia trovò una pistola semiautomatica, dei sacchetti di cocaina e marijuana, un telefono cellulare con le foto delle vittime mentre venivano torturate e uccise. Negli ultimi 4 anni e mezzo oltre 40.000 persone sono state uccise in Messico negli scontri legati alla drug war; una guerra in cui i narcos non esitano a reclutare minorenni. Le carceri messicane sono piene di giovani e giovanissimi per reati legati alla droga.


Via | Global Post

  • shares
  • Mail