Omicidio Carmela Melania Rea: i dubbi di Ludovica su Salvatore Parolisi


"Pensavo che le vetta più alta fosse quella scalata quand'ero militare negli alpini a Fossano. E invece no: questa è la montagna più alta della mia vita. Ma da vecchio alpino sono abituato alle sfide: supererò anche il carcere".

Così Salvatore Parolisi dalla cella mentre i suoi avvocati fanno sapere che parleranno al Riesame: “Sia noi che Salvatore parleremo di fronte al riesame del tribunale dell'Aquila, la sede naturale in cui smonteremo tutto il castello accusatorio. Saranno quei giudici che decideranno sulla validita' della misura cautelare in carcere".

Poi il pensiero dell’indagato per l’omicidio della moglie va alla figlioletta “spero stia bene”. Per la piccola i genitori di Carmela Melania Rea, hanno avanzato richiesta per l’affidamento temporaneo.

Arrestato tre giorni fa il caporale maggiore dell’esercito è rinchiuso in una cella singola dell'infermeria del carcere di Marino del Tronto, Ascoli, controllato 24 ore su 24 da una guardia. Separato dagli altri detenuti per ragioni di sicurezza, Parolisi ha a disposizione una tv.

Ieri parlavamo dei messaggi scambiati tra Ludovica e Vecio alpino (Parolisi) su Facebook, post passati al setaccio dagli inquirenti. Ora dalle intercettazioni emergono tutti i dubbi della soldatessa, ex amante di Parolisi, all’indomani dell’omicidio di Melania. "Tutti mentono tranne te?" chiede la ragazza al caporalmaggiore.

Il 9 maggio dopo essere stata interrogata dai carabinieri Ludovica telefona a Parolisi da un cellulare non suo. "Tu vuoi togliere dai guai solo te... Mica me" dice la ragazza all’ex istruttore che risponde: "No no no, non mi tolgo dai guai. Non ho nessun guaio da cui togliermi, hai capito?". "Perché io non ho fatto nulla hai capito. Ti entra in testa sì o no?"

Ma Ludovica lo incalza "A me non me ne frega niente di quello che dicono però tu devi rispondere almeno a una domanda Salvatore". A quel punto Parolisi la ferma: "Ti ho detto che ne parleremo da vicino". E Ludovica: "Da vicino? Io no ci arrivo a parlare con te perché te lo giuro io mi ammazzo prima, tu non ti rendi conto", poi la ragazza gli dice: "Io ti conosco? No, io non ti conosco".

Parolisi vuole sapere cosa le hanno chiesto gli investigatori. "Ho raccontato i due anni della nostra storia, ho detto la verità anche perché sapevano tutto anche il fatto che lei mi aveva chiamato." "Lo so - risponde Salvatore - hanno giocato così anche con i familiari di Melania. Avevano fatto un patto con me e poi mi hanno tradito alle spalle...".

Ludovica in lacrime continua: "Ho raccontato quando hai iniziato a chiamarmi e che il nostro amore sapevamo che non era giusto ma non potevamo fermarlo". Poi la soldatessa dice una frase a metà: “Gli ho detto che tu ti volevi separare, ma non ho raccontato che la sera prima della scomparsa...". In un’altra intercettazione Ludovica ripete a Parolisi "Non l'ho detta, non l'ho detta".


Via | Tgcom

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: