Belluno, stuprò la figlia per 12 anni: 57enne condannato a 16 anni di carcere

carcerePordenone

Per oltre 12 anni ha violentato la figlia, da quando aveva 4 anni fino a compimento dei 16. Per questo un 57enne è stato condannato ieri a scontare 16 anni ed otto mesi di carcere.

Gli abusi, è emerso ieri in Tribunale, sarebbero iniziati nel 1994, quando l'uomo aveva 38 anni. All'inizio soltanto palpeggiamenti e strofinamenti, come conferma oggi Il Gazzettino, fino a veri e propri rapporti sessuali portati avanti tra violenze e minacce.

Fondamentali, per la condanna, sono stati i racconti della vittima, oggi 21enne, ritenuti dagli inquirenti attendibili sin nei minimi particolari.

La pensa in modo diverso, invece, la difesa dell'uomo, che ha chiesto un'ulteriore perizia medica sulla ragazza.

Il 57enne, ora detenuto nel carcere di Pordenone, è stato anche condannato al versamento di 150 mila euro a risarcimento dei danni morali e materiali riportati dalla figlia.

Via | Il Gazzettino

  • shares
  • Mail