Neonato scomparso a Folignano, oggi convalida dell'arresto dei due genitori. Le ricerche del bimbo proseguono

ricerche piccolo Jason

Dovrebbe tenersi questa mattina l'udienza di convalida dell'arresto per Denny Pruscino e Katia Reginella, i genitori del piccolo Jason, il bimbo di appena 2 mesi scomparso nel nulla da alcune settimane.

I due, ne parlavamo ieri, sono finiti in manette con l'accusa di maltrattamenti, abbandono di minore in concorso e occultamento di cadavere. Il corpicino, però, non è stato ancora ritrovato e in queste ultime ore si è fatta strada anche l'ipotesi che il piccolo potrebbe esser stato venduto. Ne ha parlato una fonte investigativa all'AGI:

Potrebbe essere stato venduto a qualcuno. Forse e' per questo che non si trova dove lo stiamo cercando ormai da molte ore. Il medico legale ci ha spiegato che se nel punto considerato ci fosse un cadavere da 10-20 giorni con l'odore forte che emette si sarebbe identificato. Invece, non e' stato cosi.



Questi dubbi nascono dalle numerose contraddizioni in cui sono caduti in queste ultime ore i due genitori - ai quali, è necessario ricordarlo, il tribunale dei minori aveva già sottratto altri due figli, uno finito in sedia a rotelle, l'altra ha perso la vista - nel corso degli interrogatori.

Denny ha saputo della morte di Jason solo qui in caserma, gli avevo detto che l’avevo portato da un’amica. Il giorno dopo però gli dissi che l’avevo fatto portare in Svizzera. In realtà Jason, una sera, sono inciampata e mi è caduto dalle braccia. Aveva due bernoccoli era morto e sono andato a gettarlo a Castel Trosino nel bosco.

Questa la ricostruzione fatta da Katia Reginella, subito contraddetta dal marito Denny:

Dopo che è morto lo abbiamo messo in un sacchetto arancione... siamo andati in auto a Castel Trosino... Katia è scesa, lo tolse dalla busta... non scavalcò il guardrail e lo lanciò nella boscaglia...

Altri inquietanti dettagli sono emersi dalle intercettazioni effettuate dagli inquirenti nei giorni precedenti all'arresto dei due. Ne parla La Stampa:

Denny rivolto alla moglie: «Tu devi fare la lettera... dovrai mettere che è vero che il figlio non è mio... poi devi sparire dall’Italia». Katia: «Se non trovano me, se la prendono con te. Non ti preoccupare, posso anche finire in galera». Denny: «No, nella lettera d’addio devi essere convincente, io continuo a lavorare e poi ti raggiungo... li freghiamo...»

E, in attesa dell'udienza di questa mattina, la polemica è già partita: perchè, nonostante i precedenti, il Tribunale dei Minori non ha subito tolto il bimbo, nato il 9 maggio scorso, ai due genitori? Al momento i magistrati hanno dichiarato che, prima di togliere la patria potestà ai due, occorrevva "verificare la capacità dei due giovani" e per questo motivo erano tenuti d'occhio dal consultorio di Ascoli Piceno e dai servizi sociali. Nonostante questo, del piccolo Jason ancora nessuna traccia.

Le indagini e le ricerche proseguono.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: