Strage famiglia Militano a Butera: arrestato Giuseppe Centorbi


Si chiama Giuseppe Centorbi l’uomo finito in manette con l’accusa di aver sterminato un’intera famiglia a Butera (Caltanissetta), tre giorni fa. Quarantenne di Licata (Agrigento), pregiudicato per armi, Centorbi è stato arrestato questa mattina dopo un inseguimento iniziato sulla statale 117 bis e terminato vicino Piazza Armerina (Enna).

I carabinieri che lo hanno intercettato hanno riferito che l’uomo aveva con sé 3 pistole calibro 75 con il colpo in canna. Una volta bloccato Centorbi non ha comunque opposto resistenza all’arresto. I sospetti degli inquirenti erano caduti subito su di lui, vicino di podere della famiglia Militano.

Dietro la strage, nella quale sono stati uccisi con 25 colpi di pistola Filippo Militano, sua moglie Giuseppa Carlino e il figlio tredicenne della coppia, potrebbero esserci contrasti legati a questioni di confini agricoli.

Via | Sicilia Informazioni

  • shares
  • Mail