Omicidio Sarah Scazzi: Cosima e Sabrina restano in carcere

Cosima_Sabrina

Cosima Serrano e sua figlia Sabrina Misseri, accusate dell'omicidio di Sarah Scazzi, devono restare in carcere.

Lo ha stabilito ieri sera, dopo una lunga Camera di Consiglio, il Tribunale del Riesame di Taranto che ha rigettato il ricorso presentato dai legali delle due contro l'ordinanza di custodia cautelare in carcere del 26 maggio scorso.

L'avvocato Franco De Jaco, che difende Cosima, e i legali Nicola Marseglia e Franco Coppi, difensori di Sabrina, hanno già fatto sapere che presenteranno ricorso alla Corte di Cassazione.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: