Omicidio Carla Molinari: Giuseppe Piccolomo condannato all'ergastolo

ErgastoloGiuseppePiccolomo

Si è concluso oggi, davanti alla Corte d'Assise di Varese, il processo al 59enne Giuseppe Piccolomo, accusato dell’omicidio della pensionata Carla Molinari, sgozzata e mutilata nella sua abitazione di Cocquio Trevisago il 5 novembre del 2009.

Il legale dell'uomo, Simona Bettiati, aveva chiesto l'assoluzione, ma il presidente Ottavio D'Agostino ha deciso di accogliere le richieste formulate nell'ultima udienza dal pm Luca Petrucci ed ha condannato Piccolomo all'ergastolo.

Per lui, recluso nel carcere di Monza, anche sei mesi di isolamento diurno. E' stato riconosciuto colpevole di omicidio e vilipendio di cadavere, con le aggravanti di crudeltà e premeditazione.

Questo il commento di Piccolomo, subito dopo la lettura della sentenza:

Posso dire una cosa anche io? E' una sentenza bugiarda e lo sanno bensisimo anche loro, a che ora è morta la vittima? C'aveva ancora la digestione nella pancia, e loro lo sanno. Il sangue sul coltello ce l'hanno messo loro, perchè non avevano niente, quelli che hanno fatto le indagini. I graffi sul volto me li sono fatti cadendo nel mio terreno.

Interessante anche il commento delle figlie dell'uomo, Tina e Cinzia, che in una precedente udienza l'avevano dipinto come un mostro:

Per noi è un giorno di festa. E' stata fatta giustizia, perché siamo sempre state convinte che nostro padre fosse colpevole.

Via | VareseNews

  • shares
  • Mail