Caserta, 13 arresti in blitz anticamorra: gruppo legato al clan Belforte

Tredici persone, presunti esponenti di un clan emergente legato ai "Belforte" di Marcianise (Caserta), sono state arrestate questa mattina dalla polizia. Le accuse a loro carico sono di aver praticato estorsioni aggravate dal metodo mafioso, detenzione e porto illegale di armi da sparo, detenzione e spaccio di droga, cocaina ed hascish.

Le vittime del racket erano soprattutto imprenditori edili di Caserta, Maddaloni, San Nicola la Strada. Alcuni presunti affiliati al clan Belforte sono finiti in manette una settimana fa accusati di un omicidio maturato durante la faida contro il clan Piccolo-Letizia.

Guerra di camorra causata secondo le indagini dei carabinieri dal fatto che i Belforte hanno voluto estendere la loro sfera di influenza in alcuni comuni del Casertano "territorio" dei Piccolo-Letizia.

Lo scontro tra i Belforte, detti «Mazzacane» e i Piccolo-Letizia, i «Quaqqaroni», è arrivato in tribunale nei giorni scorsi per la prima udienza del processo sulla cosiddetta "strage del giovedì santo" del 1998 nella quale morirono 4 persone, tra cui il presunto boss Achille Piccolo.

Via | Il Mattino

  • shares
  • Mail