Omicidio Heather Barnett: oggi la testimonianza dell'anatomopatologo Francesco Introna

ritrovamentoElisaClaps

Sarà il dottor Francesco Introna, l'anatomopatologo che ha effettuato l'autopsia sul cadavere di Elisa Claps, a testimoniare questa mattina nel corso del processo a Danilo Restivo che si sta tenendo a Winchester, in Inghilterra.

Gli inquirenti inglesi hanno già acquisito la sua consulenza tecnica, ora il professore dovrà illustrarla ai giurati che, nel corso delle prossime settimane, dovranno emettere il verdetto su Restivo.

In particolare le domande che gli verranno poste in aula dovrebbero vertere sulle ciocchi di capelli tagliate ad Elisa Claps subito dopo l'omicidio, elemento che accomuna questo caso al delitto di cui è accusato Danilo Restivo in Inghilterra.

Quello che più interessa agli inquirenti inglesi è l'indagine sperimentale compiuta dal professore. Ne parla La Gazzetta Del Mezzogiorno:

Il professor Introna ha prelevato una serie di ciocche (umide e asciutte) da un parrucchiere immediatamente dopo il taglio con forbici. Due ciocche (con punte non tagliate) le ha immerse nel sangue fresco per poi estrarle. Stessa operazione per una ciocca con punte tagliate. Poi il perito ha lasciato essiccare le ciocche per rilevare il tempo di essiccazione ed effettuare un esame morfologico delle punte dei capelli. Quando i capelli insanguinati sono risultati completamente asciutti, il medico-legale ha effettuato un taglio con le forbici a quattro centimetri dalla punta. Poi ha verificato che le ciocche asciutte, subito dopo il taglio, presentavano un bordo omogeneo e abbastanza regolare. Le ciocche umide, immediatamente dopo il taglio con forbici, invece, hanno un bordo abbastanza netto ma irregolare.

Il taglio di capelli, già oggetto di diverse udienze del processo a Restivo, è visto dagli inquirenti come la firma del killer. Maggiori dettagli su questa tredicesima udienza nel corso della giornata.

  • shares
  • Mail