Montagnana: morte marocchino Abderrahman Salhi, indagati 3 carabinieri


Sarebbero tre i carabinieri di Montagnana (Padova), finiti sotto indagine per la morte di un marocchino di 24 anni. Era il 15 maggio e a Montagnana c’era una sagra popolare. Abderrahman Salhi sarebbe stato trovato ubriaco dai carabinieri in servizio e quindi invitato ad andare via. Il suo corpo sarà avvistato 8 giorni dopo da un contadino nelle acque di un fiume.

Secondo l’ accusa - che ha raccolto alcune testimonianze - quella sera sarebbe andata così: i carabinieri avrebbero fatto salire il giovane su un’auto di servizio e per per farlo riprendere dalla sbornia l’avrebbero immerso in un corso d’acqua fino alla cintola. Poi il 24enne sarebbe stato tirato fuori dal fiume e lasciato lì, a riposare.

I risultati dell’autopsia disposta dal magistrato sono stati secretati. Il giovane aveva una profonda ferita alla testa, forse causata da una caduta, il volto era tumefatto. A coordinare le indagini - che dovranno valutare la correttezza, o meno, del comportamento dei carabinieri e se la morte di Salhi potesse essere evitata - è il procuratore aggiunto Matteo Stucilli.

Via | Il Gazzettino
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail