Omicidio Melania Rea: testimone inattendibile. Salvatore Parolisi "portatemi il colpevole"

rea_carmela_melania

Il testimone che la scorsa settimana aveva detto di aver visto Carmela Melania Rea litigare con il marito sul Colle San Marco per poi salire in un’auto con tre persone, tra cui due donne, non è ritenuto credibile da chi indaga. La stessa persona in passato aveva dichiarato una inesistente vincita al Superenalotto.

“Abbiamo forti perplessità sulla deposizione fatta dall’anziano di Civitanova Marche che ha visto Melania litigare con il marito e poi entrare in macchina dove c’erano altre tre persone, in maniere consensuale. Comunque l’abbiamo registrata e faremo i nostri riscontri”.

Di contro gli inquirenti, si legge su Il Resto del Carlino, considerano attendibile la testimonianza di una donna ascolana che ha affermato di non aver visto la famiglia Parolisi sul Colle San Marco quel 18 aprile, giorno in cui è stata denunciata la scomparsa della 29enne.

“Abbiamo un quadro sempre più completo su chi c’era il 18 aprile a Colle San Marco, anche se rimane ancora qualche zona d’ombra, che speriamo di chiarire presto” ha detto ieri il comandante provinciale dei carabinieri di Ascoli Piceno Alessandro Patrizio.

Anche il "telefonista"- probabilmente un cercatore di funghi - che per primo avrebbe trovato il cadavere di Melania, dando poi l'allarme, sarebbe stato identificato. Nei prossimi giorni il marito di Melania, il caporal maggiore dell'Esercito Salvatore Parolisi potrebbe essere ascoltato nuovamente, sempre come persona informata sui fatti.

Sono attesi i risultati del Ris sugli indumenti, tra cui un paio di jeans maschili, trovati in una scarpata nel bosco delle Casermette di Ripe di Civitella, a poca distanza dal corpo di Melania, mentre proseguono le audizioni di possibili testimoni e l'esame dei tabulati telefonici. La relazione finale sull’autopsia dovrebbe essere consegnata nei prossimi giorni.

Salvatore Parolisi, venerdì a Quarto Grado, in lacrime, ha pregato gli inquirenti di risalire all’omicida: "Portatemi il colpevole". Il caporal maggiore dovrebbe tornare in caserma ad Ascoli nel corso della settimana.

  • shares
  • Mail