Omicidio Sarah Scazzi: il mistero del testimone Giovanni Buccolieri

CasaMisseri

Un ulteriore giallo si è aggiunto in queste ore al già intricato delitto di Avetrana: un presunto testimone oculare che ha deciso di non confermare il suo racconto davanti agli inquirenti.

Si tratta, come rivela Telenorba, del fioraio Giovanni Buccolieri, 35 anni. L'uomo, secondo la tv pugliese, avrebbe raccontato ad una sua commessa di aver visto, il 26 agosto scorso, Sarah Scazzi uscire dall'abitazione dei Misseri e qualcuno rincorrerla e riportarla dentro.

Un racconto piustto forte, quello di Buccolieri, che confermerebbe l'ipotesi investigativa secondo la quale Sarah Scazzi sia stata uccisa in casa, non nel garage.

Si legge su Telenorba:

A lei avrebbe raccontato che il pomeriggio dell'omicidio, intorno alle 14:00, avrebbe visto Sara uscire dalla villa dei Misseri, agitata o addirittura gridando, e che qualcuno della famiglia dello zio Michele l'avrebbe inseguita e riportata in casa con la forza. Il racconto di Buccolieri coincide, a quanto pare, con i riscontri tecnici e scientifici dei carabinieri, che anticiperebbero l'ora dell'omicidio di circa 30 minuti e sposterebbero il luogo dal garage all'abitazione.

L'uomo, però, ha deciso di non confermare agli inquirenti il suo racconto. Il perchè, però, non è ben chiaro. Ne sapremo di più nel corso dei prossimi giorni.

  • shares
  • Mail