Boscoreale, assenteismo al Comune: fermati 47 dipendenti


Truffa aggravata e continuata. Con questa accusa sono stati fermati ieri 47 dipendenti del Municipio di Boscoreale (Napoli). Un terzo circa della pianta organica dell’ente. Secondo le indagini dei carabinieri gli indagati si assentavano dal posto di lavoro dopo aver timbrato il badge identificativo per occuparsi di faccende personali. Ora rischiano il posto.

L’inchiesta sui presunti assenteisti, coordinata della procura di Torre Annunziata, era partita mesi fa. A incastrare i dipendenti ci sarebbero anche le immagini di alcune telecamere nascoste piazzate dai militari dell’Arma. I fermi - scrive Il Corriere del Mezzogiorno - sono stati convalidati nella notte.

Il blitz è scattato ieri pomeriggio. “I carabinieri hanno bloccato le uscite - racconta un impiegato - e hanno portato a termine i fermi. La caserma è a poche centinaia di metri di distanza”.

Stabia Channel stamattina ha sentito il sindaco di Boscoreale, dott. Gennaro Langella:

"Le indagini vanno avanti da diversi mesi. Il fenomeno è diffuso soprattutto nelle sedi periferiche, dove, dirigenti esclusi, sono in stato di fermo tutti i dipendenti. Meno grave è la situazione della sede di Piazza Pace. Avevamo proposto anche un cartellino con la marcatura tramite le impronte digitali, in virtù del fatto che qualcosa era nell'aria da tempo, ma siamo stati bloccati. La situazione è molto varia, dei 47 fermati, 6 forse saranno scagionati, mentre per qualcuno si prefigura addirittura il processo per direttissima. L'Amministrazione Comunale in questo momento è vicina alle famiglie dei dipendenti."

A maggio 2009 un’analoga inchiesta aveva riguardato 36 dipendenti del Comune di Portici (Napoli); a novembre dell’anno scorso sempre con l’accusa di assentesimo erano stati arrestati 7 dipendenti del comune di Pizzo Calabro (Vibo Valentia).

Via | Metropolis web

  • shares
  • Mail