Ferrara: uccisero prostituta romena e bruciarono il cadavere. In manette Sergio Benazzo e Gianina Pistroescu

PaulaBurci

Sono finiti in manette questa mattina i presunti assasssini di Paula Burci, prostituta romena di 19 anni trovata morta il 24 marzo 2008 nella golena del Po a Zocca di Ro, in provincia di Ferrara.

Ad ucciderla sarebbero stati Sergio Benazzo, idraulico 36enne di Rovigo, e Gianina Pistroescu, 36enne romena con alcuni precedenti per prostituzione.

Secondo gli inquirenti - Polizia e Carabinieri di Ferrara, Interpol e Polizia romena - Paula Burci fu fatta arrivare in Italia, insieme ad altre donne, e poi sfruttata e schiavizzata.

Che dietro lo sfruttamento ci fossero Benazzo e la Pistroescu era già emerso dopo la scoperta del cadavere della 19enne, ma ora gli inquirenti sono riusciti ad accertare che i due furono anche gli autori dell'omicidio, compiuto insieme ad altre due persone rimaste ignote.

Paula fu uccisa con ogni probabilità il 14 febbraio 2008 e il suo corpo fu dato alle fiamme. Fu ritrovato più di un mese dopo, il 24 marzo, e le indagini partirono immediatamente.

I due finiti in manette sono accusati di omicidio aggravato in concorso con ignoti, distruzione di cadavere e sfruttamento della prostituzione.

Via | Il Gazzettino

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: