Oristano: il sacerdote Giovanni Usai arrestato con l'accusa di favoreggiamento della prostituzione e violenza sessuale

donGiovanniUsai

Don Giovanni Usai, sacerdote 67enne di Assolo, in provincia di Oristano, è finito in manette ieri con accuse piuttosto pesanti: favoreggiamento della prostituzione e violenza sessuale.

Le indagini sono ancora in corso e secondo le poche indiscrezioni trapelate, Usai sarebbe stato a conoscenza di un giro di prostituzione organizzato nella Comunità da lui fondata, Il Samaritano, dedicata al recupero dei detenuti.

In manette, con l'accusa di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, è finito anche il 35enne Eze Alphonsus, nigeriano ospite della Comunità.

Quanto alla violenza sessuale di cui è accusato il sacerdote, la vittima sarebbe un'ospite della struttura da lui fondata.

I dettagli dell'operazione, come dicevamo in apertura, saranno comunicati successivamente, man mano che le indagini andranno avanti.

Per il momento si sa che il sacerdote, a causa di problemi di salute, è stato posto ai domiciliari a Oristano, in una struttura messa a disposizione dalla Diocesi.

Via | Il Secolo XIX

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: