Delitto di Perugia: la Cassazione conferma i 16 anni di carcere a Rudy Guede

Rudy Guede_Cassazione

Ha sperato fino all'ultimo, ma la sentenza della Cassazione non è stata quella che sperava: Rudy Guede, accusato di violenza sessuale e dell'omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, è stato riconosciuto colpevole del delitto e la sentenza è diventata definitiva.

Sedici anni di carcere, come stabilito nel corso del processo d'appello: la Cassazione si è limitata a confermare la condanna, rendendola così definitiva.

Questo il commento del suo legale, Walter Biscotti, che ha già anticipato, una volta che saranno rese note le motivazioni della sentenza, la possibilità di ricorrere alla Corte europea di giustizia di Strasburgo:

Rispettiamo la decisione della Cassazione, sottolineando comunque che il percorso processuale di Rudy era partito da una richiesta di ergastolo, una condanna a 30 anni di reclusione, per concludersi adesso con una pena di 16 anni, assai più lieve, dunque, delle premesse iniziali.



Per gli altri due accusati dell'omicidio di Meredith, Amanda Knox e Raffaele Sollecito, è attualmente in corso il processo d'appello.

Al momento Rudy Guede è rinchiuso nel carcere di Viterbo, dove sta studiando per laurearsi in materie umanistiche.

  • shares
  • Mail