UK: il 21enne Mohammed Abou-Sabaa picchia il proprio cane. Condannato a 250 ore di lavori non pagati

"Ero frustrato, mi avevano scartato ad un colloquio di lavoro. E comunque lo stavo educando all'autodifesa". Si è giustificato così il 21enne Mohammed Abou-Sabaa, studente alla Manchester Metropolitan University e figlio diplomatico tunisino, protagonista del video che vedete qui sopra.

Ancora un caso di violenze sugli animali, finito in tribunale e conclusosi, secondo l'opinione pubblica inglese, con una pena troppo lieve.

Abou-Sabaa, lo vedete nel video, si accanisce contro il suo cucciolo di Labrador, Poppy, di appena cinque mesi.

La Corte di Giustizia, nonostante la crudeltà del video, ha deciso di non condannare il 21enne al carcere: due anni di sospensione dall'Università e 250 ore di lavori non pagati a favore della comunità.

Il 21enne dovrà inoltre pagare le spese processuali, che ammontano a poco più di mille euro e non potrà avere contatti con animali domestici per i prossimi 5 anni.

Il cucciolo, che ora sta bene, è momentaneamente affidato all'ente per la protezione degli animali, in attesa di un nuovo padrone.

Via | LiveLeak

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: