Torino: Giorgio Monteanu accoltellato a morte. 30 anni di carcere al connazionale Catalin Jitaru

Omicidio George Munteanu

Si è concluso ieri a Torino il processo a Catalin Jitaru, romeno di 26 anni, autore dell'omicidio di Giorgio Monteanu, 15enne ucciso a coltellate il 30 gennaio scorso in un giardinetto pubblico di Torino.

Monteanu stava chiacchierano con alcuni amici quando un gruppetto di connazionali, tutti più grandi di lui, l’ha avvicinato chiedendogli una sigaretta. Il 15enne ha risposto che non fumava e a quel punto i bulletti hanno tentato di rapinarlo.

Hanno cercato di rubargli il cellulare e la lite che si è originata gli è stata fatale: Cosmin Jitaru ha preso il coltello da suo fratello Catalin ed ha colpito il 15enne alla gola.

Ora, a meno di un anno da quell'omicidio, i due responsabili sono stati condannati: Catalin Jitaru dovrà scontare 30 anni di carcere, mentre suo fratello Cosmin, 17enne, dovrà scontarne 15.

Si legge su La Stampa:

Tre coltellate ad un quindicenne per essersi rifiutato di offrire una sigaretta al suo assassino, il pretesto per avventarsi contro di lui e l’amico italiano, Alex, pure lui minorenne, con il quale i due fratelli romeni avevano maturato dissapori in parrocchia. Giorgio Monteanu [...] è stato aggredito a pugni in faccia, riportando la frattura del setto nasale, ecchimosi ed escoriazioni. Massacrato di botte per un nonnulla. Ma, a Cosmin, 17 anni, non basta: si volta verso il fratello, che fa da par suo a pugni con Alex, e gli chiede il coltello. L’accusa sostenuta dal pm Laura Ruffino fa leva sulle testimonianze: Catalin, il più vecchio del gruppo - ha 26 anni - non frena il fratello e gli porge la lama - 20 centimetri con il manico - dicendogli: «Tieni il coltello, zingaro». Cosmin l’afferra e colpisce tre volte Giorgino: alla spalla, alla base del collo e alla schiena, quando ormai la sua vittima s’è voltata e ha tentato di darsi alla fuga.

E mentre la condanna del 26enne non ha suscitato particolari polemiche, quello che fa discutere è la decisione del Tribunale dei Minori, che ha condannato il 17enne Cosmin a 15 anni di carcere.

Entrambi erano accusati di concorso in omicidio volontario aggravato dai futili motivi, ma il fratello maggiore è stato condannato al doppio degli anni.

Catalin Jitaru, inoltre, è stato anche condannato al pagamento immediato di una provvisionale di 240 mila euro.

  • shares
  • Mail