Emanuela Orlandi, nuovo interrogatorio del supertestimone Marco Fassoni Accetti

EmanuelaOrlandi

Proseguono senza sosta le indagini e gli accertamenti sul caso di Emanuela Orlandi alla luce delle rivelazioni fatte nelle ultime settimane dal fotografo Marco Fassoni Accetti, l'uomo che ha fatto ritrovare un flauto sostenendo che fosse appartenuto alla 15enne cittadina vaticana sparita il 22 giugno del 1983, e che si accusato di essere il telefonista nonché tra gli ideatori del rapimento della giovane.

Per la settima volta nel corso degli ultimi 40 giorni, oggi Fassoni Accetti sarà nuovamente sentito dagli inquirenti, da settimane impegnati nella verifica dei particolari forniti dall'uomo, importanti particolari mai emersi prima, a partire dal diretto coinvolgimento del Vaticano.

Quello che gli inquirenti stanno cercando di capire - al di là dell'appartenenza del flauto alla stessa Orlandi, i risultati sono attesi a breve - è se l'uomo sia lo stesso telefonista di cui si è parlato finora. La sua voce sarà ora confrontata con quella dell'Amerikano e quella di Mario. Se il confronto si rivelasse un successo - cioè se si tratta della stessa persona - la svolta sarebbe dietro l'angolo: le rivelazioni di Fassoni Accetti acquisirebbe tutta un'altra credibilità.

L'uomo al momento risulta indagato per sequestro di persona aggravato dalla morte dell'ostaggio, anche se la morte di Emanuela Orlandi non è mai stata verificata. Anzi, secondo quanto raccontato da Fassoni Accetti, non è escluso che la donna possa essere ancora viva:

La ragazza non subì violenze, visse in due appartamenti e in due camper, le procurammo un pianoforte e la rassicuravamo dicendole che la famiglia era al corrente. L'idea era di liberarla presto, il tempo di avere in mano la denuncia di scomparsa per esercitare pressioni, ma il piano fallì soprattutto per l'appello del Papa all'Angelus, il 3 luglio, che diede risalto mondiale al caso.

La verità, che si tratti di una svolta o dell'ennesimo buco dell'acqua, è ad un passo dall'essere scoperta. Se l'uomo - qui e qui il profilo stilato dalla redazione di Chi L'Ha Visto? - si rivelasse un ciarlatano le indagini ripartirebbe dal punto in cui si trovavano prima della sua entrata in gioco.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail