Messico: arrestato il narcotrafficante Sergio Villarreal Barragán, capo del cartello dei Beltran Leyva

ElGrande01

Dopo l'arresto di Edgar Valdez “La Barbie” Villarreal, il narcotrafficante catturato due settimane fa a Città Del Messico, nelle ultime ore le autorità messicane hanno messo a segno un altro importante arresto.

Lui, Sergio Villarreal Barragán, conosciuto come "El Grande", era ricercato da anni e, come La Barbie, era uno dei boss del cartello dei Beltrán Leyva.

El Grande, chiamato così per via della sua statura, è un ex agente della Polizia Federale, divenuto narcotrafficante nel 1996, quando iniziò ad intrattenere relazioni con alcuni membri del cartello di Juárez.

Poi ha lavorato come sicario per il cartello di Sinaloa, per quello del Golfo e per i Los Zetas.

La sua carriera è poi finita coi Beltrán Leyva: di sicario per loro a luogotenente il passo è stato breve. Lui faceva parte della fazione di Héctor Beltrán Leyva, contrapposta a quella capitanata da La Barbie e da Gerardo Alvarez-Vazquez.

Per questo motivo - non ci sono ancora conferme ufficiali - è probabile che a tradirlo, e a permettere il suo arresto, sia stato proprio Edgar Valdez “La Barbie” Villarreal, suo acerrimo nemico.

Ora, dei quattro capi storici del clan dei Beltrán Leyva, l'unico ancora in libertà è Héctor Beltrán Leyva. Sulla sua testa pende una taglia di circa 2 milioni di dollari.

Via | Los Tiempos

  • shares
  • Mail