Pordenone, omicidio: Matteo Salata trovato cadavere in Parco del Seminario


Il ragazzo di 19 anni ucciso a coltellate e il cui cadavere era stato rinvenuto stamattina a Pordenone, all’interno del Parco del Seminario, è Matteo Salata di San Vito al Tagliamento. A dare l’allarme era stato un ciclista intorno alle 8.30 di questa mattina.

Il corpo senza vita del giovane affiorava, vicinissimo alla riva, dall'acqua del fiume Noncello, che attraversa il parco pubblico. Salata, secondo le prime informazioni, è stato colpito con almeno tre fendenti alla schiena, all'addome e al collo.

A poca distanza dalla vittima i poliziotti hanno recuperato un coltello, probabilmente l’arma del delitto che sarebbe avvenuto nella tarda serata di ieri. Scrive Il Gazzettino:


Una persona è in stato di fermo dai carabinieri di Pordenone, lo si è appreso dagli stessi carabinieri. Non si sa se la persona è stata bloccata dai militari o se invece si sia costituita volontariamente. La persona in stato di fermo è molto giovane: si tratterebbe di un ragazzo intorno ai vent'anni. Era fra i curiosi che stamani assistevano ai primi accertamenti della polizia. Una volta resosi conto che la polizia aveva scartato sia l'ipotesi del suicidio, sia quella dell'annegamento, si era allontanato.

Via | Udine20.it

  • shares
  • Mail