Faida di Scampia: arrestato il latitante Vincenzo Dati

Un altro latitante è stato arrestato oggi a Napoli. È finito in manette alle prime luci dell’alba Vincenzo Dati, 26 anni, ricercato per tentato omicidio. Il giovane è considerato dagli inquirenti vicino al clan Leonardi, legato a sua volta ai cosiddetti "girati" di via Vanella Grassi, tra i protagonisti nella nuova faida scoppiata tra Scampia e Secondigliano per l’egemonia sulle piazze di spaccio.

Dati era latitane dal luglio dell’anno scorso quando nei suoi confronti era stata emessa dalla Direzione distrettuale antimafia partenopea un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per il tentato omicidio di Giovanni Esposito, detto "o muorto" e imparentato con gli Abbinante, altro clan di spicco di Scampia. L’agguato sfociò in un conflitto a fuoco con la polizia che poi arrestò due dei presunti sicari del commando mentre Dati riusciva a dileguarsi facendo perdere le sue tracce.

Fino a questa mattina quando il 26enne è stato arrestato dagli uomini del commissariato di Napoli Scampia, in collaborazione con la squadra mobile della questura di Napoli e con il Servizio centrale operativo della polizia di Stato. Dati era nascosto in un appartamento vicino casa sua, in via Cupa dell'Arco. Al momento dell’irruzione degli agenti ha alzato le mani in alto e non ha opposto resistenza.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail