Uccide il marito Giuseppe Carboni e si suicida. Dramma ad Arezzo


Ha ucciso il marito, poi ha ingerito una forte dose di barbiturici. Dramma tra le mura domestiche a Bucine (Arezzo). A fare la tragica scoperta sarebbe stata la figlia 21enne della coppia. Entrata nell’appartamento dei genitori la ragazza si è trovata davanti i corpi del padre e della madre riversi per terra.

L’uomo, colpito con un’arma da taglio, forse un punteruolo, era immerso in un lago di sangue, la donna agonizzante. Da una prima ricostruzione fatta dai carabinieri, Pierlaura Onnis, 55 anni, dopo aver ferito mortalmente il marito, Giuseppe Carboni, carrozziere di 58 anni, avrebbe assunto un massiccia dose di farmaci e barbiturici. Prontamente ricoverata in ospedale, la donna è morta questa mattina. Da La Nazione:


Sulla vicenda indagano i carabinieri, che cercano di capire cosa abbia scatenato il raptus di follia. La prima ipotesi è quella della gelosia. La donna, però, era in cura per la depressione. (...) I coniugi Carboni erano da poco rientrati da una vacanza assieme, e nulla lasciava presagire questo epilogo drammatico. Tutto il paese, com'è inevitabile, ha cominciato a vociferare sui motivi che hanno portato a questo massacro (...). Secondo alcuni vicini, la scintilla sarebbero state le vacanze: lui, raccontano in molti, voleva portare i nipotini in montagna, col camper, mentre lei non sarebbe partita, non si sa se contro la propria volontà.

Via | Arezzo Notizie

  • shares
  • Mail