Bitonto, Bari: 11 arresti per droga clan Cipriano nell'operazione Sylos. I nomi


È stata denominata Sylos l’operazione che ha sgominato un radicato traffico di droga a Bitonto (Bari). La città degli ulivi, hanno accertato gli investigatori, era divenuta negli ultimi anni un vero e proprio centro dello spaccio, che attraeva clienti dai comuni vicini.

Gli arrestati sono considerati dagli investigatori ai vertici del clan Cipriano, ritenuto egemone in alcuni quartieri periferici di Bitonto e in parte del centro storico.

Secondo quanto emerso dalle indagini, si servivano di minorenni cui veniva affidato lo smercio della droga e il ruolo di vedette per segnalare la presenza delle forze dell’ordine sul territorio.

I Cipriano sono indicati come la costola bitontina degli Strisciuglio di Bari, colpiti due giorni fa da 46 arresti. Le misure cautelari, emesse dal gip del Tribunale di Bari e da quello del Tribunale dei minorenni della stessa città, hanno colpito: Francesco Colasuonno, 23 anni, Giuseppe Digiacomoantonio, 21, Giuseppe Pastoressa, 21, Cosimo Damiano Cipriano, 25, Daniele Raggi, 21, Mario Acquafredda, 22, Michele Alesio, 27, e Michele Arcangelo Santamaria, 26 anni. Ai tre minorenni fermati, tutti diciassettenni, è stata applicata la misura del collocamento in comunità.

I Cipriano si contendono lo spaccio di droga sul territorio con il clan Conte-Cassano. Uno scontro che negli ultimi anni ha causati diversi fatti di sangue. Da Bitonto live:

Ai predetti soggetti, appartenenti al clan "Cipriano" (...) sono stati contestati a vario titolo i reati di cui all'art.73 del DPR 309/30 e 110 c.p., per aver preso parte con ruoli diversi, ad un gruppo criminale dedito alla commercializzazione al dettaglio, di sostanza stupefacente del tipo cocaina, eroina, hashish e marijuana.


Nel corso dell'indagine sono stati sequestrati agli indagati, a riscontro delle specifiche attività tecniche, ingenti quantitativi di droghe, nonchè armi da fuoco.Nel corso dell'operazione odierna è stata sequestrata anche una pistola calibro 7,65 
Il conflitto esploso in questi mesi con il clan rivale "Conte-Cassano", da quest'oggi, è ridimensionato.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail