Loreto: uccide a colpi di pistola la sorella e la madre dell'ex fidanzata e sua madre. Arrestato Claudio Alberto Sopranzi

carabinieri03

Si sono concluse poco fa a Loreto, in provincia di Ancona, le ricerche di Claudio Alberto Sopranzi, 59enne siciliano che oggi pomeriggio ha sparato a Rita Pulvirenti, 54 anni e alle due figlie Silvana Mannino, 30 anni e Vincenza, di 28 anni.

Le prime due sono morte sul colpo, mentre Vincenza, ed fidanzata dall'assassino, è stata gravemente ferita ed è attualmente ricoverata nell'ospedale di Ancona.

Sopranzi, che si è costituito dopo qualche ora di latitanza, avrebbe agito per vendetta: non sopportava che la sua tormentata relazione con Vincenza fosse giunta al termine una volta per tutte.

Per questo, oggi pomeriggio, si è recato a casa della giovane ed ha aperto il fuoco contro i presenti.

L'uomo, stando a quanto è emerso in queste ore, è incensurato e in possesso di un titolo sportivo per la detenzione di armi. Era impiegato come guardiano presso il campeggio Numana Blu di Numana. Da TgCom:

Silvana Mannino era separata dal marito, Graziano Strano, rimasto in Sicilia, e madre di due ragazzi, Gaetano, 14 anni, e Salvatore, di solo un anno e mezzo. Sembra che almeno uno dei due minori fosse in casa al momento della sparatoria. Le Mannino, e la loro madre Rita, condividevano una villetta rossa a due piani, in un blocco di villette a schiera nuove in frazione Grotte, quasi al confine fra Loreto e Porto Recanati.

Via | Vivere Ancona

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: